Visualizzazione post con etichetta Web Server. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Web Server. Mostra tutti i post

Come verificare l’installazione di Google Tag Manager GTM

Google Tag Manager (GTM) è uno strumento particolarmente utile perché semplifica la gestione delle tag di tracciamento inserite in un sito web. Quando si implementa GTM, magari dopo aver migrato da Google Analytics, è importante verificare che la tag di tracciamento sia inserita in tutte le pagine del sito altrimenti si rischia di avere dati incompleti e parziali.
Per eseguire il controllo delle tag di web analytics ci sono molti strumenti disponibili, vediamone alcuni sia free che a pagamento.

Verificare le tag di web analytics

  • Google Tag Assistant è una estensione gratuita di Google Chrome per verificare i codici di tracciamento presenti in pagina. Per effettuare la modifica basta attivare l’estensione e navigare sulla pagina web da verificare.
  • Tag Inspector esegue report che mostrano le pagine “taggate” e quelle non taggate. La versione free è limitata alla scansione di 100 pagine e può verificare la presenza in real-time della tag di Google Analytics, AdWords, AdSense, Omniture, AdRoll, Optimizely e altre ancora.
  • Hub’Scan è una piattaforma di web analytics. La versione free analizza 100 pagine e segnala quelle non taggate. Questo tool non solo verifica la presenza delle tag, controlla anche l’attivazione (firing) e le corretta segnalazione al server che colleziona i dati.
  • ObservePoint è una suite di tool premium per eseguire audit di siti web. Per verificare i codici di tracciamento è disponibile il Tag debugger, una estensione gratuita di Google Chrome con la quale si possono anche verificare le variabili di ciascuna tag.
  • Web Analytics Solution Profiler (WASP) offre una estensione per Firefox e per Chrome che scansionano le pagine del sito web e segnalano quali pagine non sono taggate.
  • In questo elenco non poteva ovviamente mancare Screaming Frog, il mio crawler preferito (qui trovi la guida). Attraverso la funzione del filtri Custom puoi individuare le pagine non taggate impostando il filtro “Does Not Contain” e nella ricerca inserisci “www.googletagmanager.com/gtm.js” (senza virgolette).
  • Logic Agent si definisce uno strumento per l’auditing delle tag di web analytics. Questo strumento non ha versioni free ma 3 piani premium in base ai report che vengono richiesti.
  • GA Checker è un tool online che scansiona le pagine del sito e mostra le tag individuate.

Studiare il log del web server

Sul blog di EVE Milano è stato appena pubblicato un nuovo articolo che spiega come analizzare i dati contenuti nel file di log del web server. Lo studio di questo file infatti ci mette a disposizione numerosi dati sulle statistiche di scansione dei vari bot dei motori di ricerca.

Filtrando lo spider di Google – Googlebot, si riescono a vedere le aree del sito più scansionate e trovare invece le aree più nascoste che devono essere aiutate.

Ogni web server, come ad esempio Apache o IIS è in grado di registrare ciascuna richiesta HTTP ricevuta in un file di log. Un web server però potrebbe ricevere anche migliaia di richieste HTTP ogni giorno, dunque l'analisi dei file di log risulta complessa.




E' meglio HTTP oppure HTTPS?

Dal 6 Agosto 2014, quando Google dichiarò esplicitamente che il protocollo HTTPS era diventato un fattore di ranking, ogni giorno nuovi siti migrano da HTTP a HTTPS per aumentare la sicurezza del proprio sito.

E' davvero necessario? A chi serve HTTPS e a chi invece non serve? Cosa bisogna domandarsi prima di migrare? Quali sono le best practice da seguire? Oggi cercherò di rispondere a queste domande.

Alla fine dell’articolo trovi importanti considerazioni di Maurizio Ceravolo sull’argomento HTTP vs HTTPS.

Quando HTTPS è meglio di HTTP

Non tutti i siti hanno la necessità di criptare le connessioni client-server, tuttavia ci sono alcuni casi dove il protocollo HTTPS aggiunge fattori di sicurezza assolutamente necessari. Il tuo sito tratta informazioni sensibili? E’ possibile autenticarsi? E’ possibile eseguire pagamenti attraverso il portale? I dati trasmessi sono critici? Se fattori come privacy, sicurezza di autenticazione, integrità dei dati e crittografia sono elementi di cui non puoi fare a meno allora la scelta di migrare ad HTTPS è obbligata...